Sezione di Monza
Sezione di Monza
Vai ai contenuti
Sezione di Monza
Associazione per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della Nazione

"... I Beni culturali e ambientali sono un bene comune, lo scopo finale della loro conservazione deve essere l'uso ed il godimento pubblico,  la loro tutela è una questione di principio e non ammette scelte discrezionali, funzione di Italia Nostra è anche quella di sostituirsi ad uno Stato ed a un Comune spesso inefficiente..."
Antonio Cederna, 1979

ISCRIVITI A ITALIA NOSTRA MONZA

IN EVIDENZA
DOCUMENTO DI INTESA DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI
Le Associazioni Culturali di Monza intendono sottoporre un documento d’intesa ai candidati a sindaco in corsa per questa campagna elettorale, con l’auspicio di poter creare un dialogo costruttivo e proficue e future collaborazioni con l’Amministrazione Comunale e il prossimo Assessore alla Cultura.
***
Ad osservatori attenti risulta evidente che sempre più e, specialmente in Italia, la Cultura, in tutte le sue forme ed accezioni, costituisce parte importante della crescita sociale, culturale, turistica ed economica di un territorio, essendo essa parte attiva nella sua valorizzazione. Per questo richiede attenzione da parte della compagine politica che guiderà la prossima Amministrazione Comunale. Monza è una città ricca di monumenti storici ed artistici di grande rilevanza, ma non è ancora riuscita, tranne pochissimi eventi, a “decollare”; è ancora carente di strutture che facilitino la promozione della “buona” cultura. Le Associazioni Culturali spesso riscontrano difficoltà nel trovare siti adatti alle trovare siti adatti alle loro varie manifestazioni e, quelli già esistenti, non sembrano essere all’altezza dei grandi eventi. Le Associazioni Culturali monzesi sottolineano che la nostra città, pur essendo Capoluogo di provincia, non ha ancora un Auditorium, nonostante se ne parli da decenni; ha dei teatri poco attrezzati che necessitano di restauro. La nostra città ha una ricca dotazione libraria, in particolare raccolte storiche, purtroppo la biblioteca civica è confinata in spazi esigui e antiquati assolutamente insufficienti a soddisfare le esigenze di studenti, studiosi e cittadini. Le biblioteche di quartiere sono molto attive e ben organizzate, nonostante siano confinate piccoli spazi; nelle zone più periferiche mancano le biblioteche pubbliche e i cittadini lamentano di questo disservizio, in alcuni luoghi sono nati volontari punti di scambio di libri. Chiediamo che si mettano in atto delle scelte strategiche per la valorizzazione della nostra Villa Reale e Parco, fulcro della rinascita turistica e culturale del nostro territorio che non ha ancora trovato la sua giusta vocazione: con i suoi eventi pubblici e privati non è ancora riuscita ad attrarre un turismo internazionale. Siamo consapevoli che tutti gli aspetti precedentemente enucleati richiedano progettualità anche impegnative e ci auguriamo che in futuro ci sia la buona volontà nella loro attuazione.
Le Associazioni Culturali monzesi chiedono:
a. La costituzione di un “tavolo di lavoro permanente” da parte dell' Assessorato alla Cultura al fine di poter aprire un dialogo e un confronto costruttivo con le Associazioni
b. La realizzazione di una manifestazione annuale che abbia un tema centrale e comune e che sia condivisa e supportata economicamente dall’ Amministrazione. Eventi realizzati e condivisi, in passato, dalle associazioni hanno avuto grande impatto e forte e positiva ricaduta sulla città
c. La valorizzazione delle periferie con interventi culturali mirati, volti al coinvolgimento dei residenti e soprattutto dei giovani
d. Il ripristino degli spazi centrali della Pro Monza, polo di comunicazione e diffusione delle attività culturali e turistiche della città, punto di riferimento delle associazioni del territorio
e. L’ auspicata progettazione e realizzazione di nuovi spazi dedicati alla cultura
Le Associazioni Culturali monzesi sono un plus valore per la nostra città, il loro impegno ha dato vita ad eventi culturali molteplici e di qualità a beneficio del territorio, pertanto auspicano sinergie e collaborazioni future con il nuovo Assessore alla Cultura di Monza. Solo così si potranno costruire intese, progetti e iniziative a beneficio della nostra bella città che potrà diventare ancora più ricca e attrattiva se riuscirà a promuovere un Turismo Culturale di Qualità in grado di promuoverne anche l’economia e dove sarà ancora più bello vivere.
Le associazioni firmatarie
AMICI DEI MUSEI
AMICI DELLA MUSICA
ASSOCIAZIONE ArtU
ASSOCIAZIONE CORO ANTHEM
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA
ASSOCIAZIONE RINA SALA GALLO
ASSOCIAZIONE PRO MONZA
CENTRO CULTURALE RICERCA CCR
CORO SAN BIAGIO
ITALIA NOSTRA SEZ. MONZA
LA CASA DELLA POESIA DI MONZA
MASCI
UNIVERSITA’ POPOLARE DI MONZA
27/05/2022
A FIANCO DI ITALIA NOSTRA MONZA PER LA RESTITUZIONE DELLA MADONNA DELLA MISERICORDIA DI PORTA NUOVA A MONZA
Ecco le ragioni per cui vorremmo che la Madonna della Misericordia  tornasse nella nostra città. Monza, negli ultimi decenni, con la ristrutturazione del Museo e tesoro del Duomo di Monza e l'inaugurazione dei nuovi Musei civici, ha dato prova di una particolare attenzione nei confronti della salvaguardia della propria storia e delle opere d'arte a lei affidate.
Cenni storici
La statua si trovava sopra l’accesso più importante della Porta Nuova, al termine della strada che univa Milano con Monza in prossimità del castello visconteo con cui condivideva la funzione difensiva.
20/03/2022
EVENTI E VISITE CULTURALI
SABATO 18 FEBBRAIO 2023
con Simona BARTOLENA - storica dell'Arte
15.15 Ritrovo davanti al MUST,
via Vittorio Emanuele II, 53 – VImercate
15.00 Inizio mostra:
MUNARI, ARTE AL FUTURO
Cinquanta opere raccontano la ricerca artistica di Bruno Munari.
Mostra a cura di Simona Bartolena con la collaborazione di Armando Fettolini e il contributo scientifico di Luca Zaffarano.
Bruno Munari (1907 – 1998) è stato definito da Picasso “il Leonardo da Vinci del XX secolo“. Artista, designer e scrittore geniale. Non ha mai smesso di indagare la realtà e di sperimentare strumenti di comunicazione sempre diversi, dalla parola al dipinto, dall’oggetto d’uso al giocattolo. Questa inedita mostra intende raccontare Munari attraverso la sua produzione più prettamente artistica, dalle prime opere di matrice futurista, alle molte sperimentazioni dei decenni successivi: dai collage alle macchine inutili, dalle xerocopie ai negativo/positivo e le forme espressive legate alla percezione della forma e del colore, fino alla proiezione dei polariscopi.
Per informazioni telefonare al 331 584 5466
Vi attendiamo numerosi!
26/01/2022
EVENTI E VISITE CULTURALI
GIOVEDI’ 19 GENNAIO 2023
con Elisabetta Cagnolaro -storica dell’Arte-
ore 15 Ritrovo davanti a Palazzo Reale – Milano
ore  15.15  Visita mostra:
Bosch  e un altro Rinascimento
Milano per la prima volta, sotto la direzione artistica di Palazzo Reale e Castello Sforzesco, rende omaggio al grande genio fiammingo e alla sua fortuna nell’Europa meridionale con un progetto espositivo inedito che presenta una tesi affascinante: Bosch (1453 – 1516), secondo i curatori, è la prova dell’esistenza di una pluralità di Rinascimenti, con centri artistici diffusi in tutta Europa.
In questo ricchissimo corpus spiccano alcuni dei più celebri capolavori di Bosch e opere derivate da soggetti del Maestro – mai presentate insieme prima d’ora in un’unica mostra.
C’è stato un altro Rinascimento  lontano dal mito della classicità italiana .
Per informazioni telefonare al 331 584 5466
Vi attendiamo numerosi!
03/12/2022
EVENTI E VISITE CULTURALI
DOMENICA 18 DICEMBRE 2022
con Elisabetta Cagnolaro - storica dell’Arte -
ore 11.50 Ritrovo davanti alla Chiesa
(via L.Pavoni 12- Monza)
“Quando la fiducia si fa storia. Padre Pavoni e l’invenzione della solidarietà sociale nei confronti dei minori”
Visita alla Chiesa della SS. Trinità Artigianelli,
realizzata dai maestri e dai ragazzi che studiavano le
varie materie artistiche e artigiane presso le scuole
dei Pavoniani. Interessante la storia del fondatore che muore durante le dieci giornate di Brescia, portando in salvo i suoi ragazzi.
A pochi passi di distanza si pranzerà alle ore 13.15
presso il Ristorante YAPA UAPA PEPE -
via XX Settembre, 4 -
dove nella lieta atmosfera prenatalizia ci scambieremo auguri e idee per l’anno nuovo 2023.
Sarà un’occasione di incontro in serenità per
condividere il nostro grande interesse per il patrimonio culturale e, perché no, anche un’amichevole gioia conviviale.

Per informazioni telefonare al 331 584 5466
Vi attendiamo numerosi!
25/11/2022
EVENTI E VISITE CULTURALI
DOMENICA 20 NOVEMBRE 2022
Con Elisabetta Cagnolaro – storica dell’Arte
PARMA: “UNA BELLEZZA SENZA TEMPO"
Ore 10.00 arrivo a Parma – ore 10.15 visita Duomo
ore 11.00 e 11.30 visita Battistero. Per primo si visiterà il duomo di Parma, il cui nome ufficiale è quello di cattedrale di Santa Maria Assunta, consacrata nel 1106, è il luogo di culto cattolico più importante di Parma. Sorge in piazza Duomo accanto al Battistero e al Palazzo vescovile. Si proseguirà poi per il Battistero: visita straordinaria alle statue dei Mesi realizzate da Antelami e da poco restaurate, visibili ad altezza d’uomo prima che trovino collocazione nelle gallerie superiori. Nel pomeriggio alle ore 14.45 ci recheremo al Palazzo della Pilotta dove vedremo il teatro Farnese: un ambiente spettacolare che conserva ancora oggi il ricordo della fastosa corte dei Farnese. La giornata si concluderà con una breve visita alla pinacoteca.


Per informazioni telefonare al 331 584 5466
Vi attendiamo numerosi!
25/10/2022
EVENTI E VISITE CULTURALI
DOMENICA 23 OTTOBRE 2022
TORINO: INCONTRO TRA DUE MONDI
PASSATO E PRESENTE
ore 10.30 a Palazzo Madama visiteremo con la guida la mostra “REGINA MARGHERITA REGINA D’ITALIA.
Il percorso dell’esposizione, con oltre settanta opere d’arte, tra ritratti, dipinti, sculture, abiti e gioielli, strumenti musicali, manoscritti, tappezzerie e mobili, racconta la Regina d’Italia in rapporto al suo tempo e al suo popolo, il suo essere madre, icona di stile, promotrice dell’arte e della cultura, benefattrice, donna interessata al nuovo e alla modernità. Le opere esposte provengono da importanti collezioni pubbliche, in particolare dal Musée d’Orsay di Parigi, dalle Gallerie degli Uffizi – Palazzo Pitti, dal Palazzo del Quirinale e dal Museo di Palazzo e dalla Reggia di Caserta, dai Musei Civici di Venezia, dai Musei Reali e dalla Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, dal Polo Museale del Piemonte.

Successivamente visiteremo il museo
di Palazzo Madama


Per informazioni telefonare al 331 584 5466
Vi attendiamo numerosi!
25/09/2022
EVENTI E VISITE CULTURALI
E’ stata presentata ieri in Provincia a Monza l’Edizione di Primavera di “Ville Aperte in Brianza”, che quest’anno vede la celebrazione del ventennale ed anticipa di fatto il tradizionale appuntamento autunnale con le dimore storiche più belle della Brianza. Italia Nostra Monza, presente al lancio dell’iniziativa, ha dato il patrocinio all’iniziativa.
In calendario ci sono due fine settimana di visite da sabato 23 aprile a domenica 1° maggio, date durante le quali apriranno le porte tredici ville storiche in tredici diversi comuni.
Le prenotazioni sono attive da oggi sul sito www.villeaperte.info
Per informazioni telefonare al 331 584 5466
Vi attendiamo numerosi!
12/09/2022
ITALIA NOSTRA MONZA
PAESAGGIO


Italia Nostra Monza difende l'art. 9 della Costituzione che impone in tutto il territorio nazionale la salvaguardia dei beni paesaggistici:
parchi, aree agricole ed in particolare i paesaggi urbani.
È questa la prima condizione per salvare l'ambiente.
TUTELA


Italia Nostra Monza ha il compito di tutelare i beni culturali, paesaggistici e archeologici, ed in particolare la difesa dei centri storici, diffondendo a tutti i livelli, a partire dalle nuove generazioni, la loro salvaguardia

DISSESTO DEL TERRITORIO


L'Italia è sconvolta da continui dissesti: idrogeologici, franosi e sismici. A Monza la situazione più preoccupante riguarda l'esondazione del Fiume Lambro
Italia Nostra Monza chiede con urgenza l'istituzione di un coordinamento di ingegneri, architetti e geologi coinvolgendo Ministero dell'Ambiente e Protezione Civile.
URBANISTICA


IItalia Nostra Monza considera urgente mantenere nel territorio del Capoluogo regole che non permettano l'ulteriore consumo di suolo delle aree agricole ancora esistenti né demolizioni selvagge per ricostruzioni speculative soprattutto nei tessuti storici e di pregio del Capoluogo.

UNISCITI A NOI

Iscriviti ad Italia Nostra Monza se vuoi essere attore e non spettatore!!!
Dal 1955 tante sono state le battaglie e i progetti per la tutela del nostro Paese grazie all’impegno dei nostri soci, amici e collaboratori.
  ISCRIVITI >  

In questi anni molti autorevoli rappresentanti del mondo della cultura, dello spettacolo, della politica hanno manifestato la loro vicinanza alle nostre idee per la città
Torna ai contenuti